Se vi interessa approfondire l’affascinante storia di Ferrara leggete la lista che vi proponiamo di seguito:

 

1 – Il Castello Estense

Apertura tutti i giorni da marzo a settembre 9:30 – 17:30. Chiuso il lunedì da ottobre a febbraio.
Il castello fu fatto costruire per volontà di Niccolò II d’Este nel 1385, con lo scopo di proteggere il duca e la sua famiglia; col tempo la fortezza divenne la residenza ufficiale degli Estensi. È un vero e proprio “must see” della nostra città: le prigioni e il Salone dei giochi (con i suoi splendidi soffitti affrescati) sono visitabili, è anche possibile salire sulla Torre del Leone e ammirare la vista di Ferrara dall’alto del balcone. Durante i mesi estivi si organizzano dei tour guidati del fossato.
Il bar del castello è sempre aperto e offre a tutti la possibilità di gustare una tazza di caffè in un’atmosfera fiabesca.
Ingresso: 8 €; 6 € sotto i 18 anni; 1 € sotto i 12 anni; ingresso libero sotto i 6 anni.

 

2 – Casa Romei

Via Savonarola 28/30, in centro a Ferrara
Apertura dalla domenica al mercoledì 8:30 – 14:00.
Dal giovedì al sabato 14:00 – 19:00.
Questa deliziosa residenza nobiliare è aperta al pubblico e merita di essere visitata. Come nella maggior parte dei musei / monumenti italiani (al contrario di quelli inglesi) gli interni sono spogli, ma i bellissimi affreschi sulle pareti sono una fedele testimonianza dello stile di vita di un tempo. Il palazzo presenta una fusione tra architettura medievale e rinascimentale e vanta un cortile interno molto elegante. Ingresso: 3 €; 1.50 € dai 18 ai 25 anni; ingresso gratuito fino ai 17 anni.

 

3 – Palazzo Schifanoia

Via Scandiana, 23 nel centro cittadino
Apertura dal martedì alla domenica 9:30 – 18:00.
Questo palazzo, inizialmente costruito per intrattenere le duchesse e le dame di corte, è famoso per il Salone dei Mesi con i suoi spettacolari affreschi.
Il nome “Schifanoia” significa letteralmente fuggire alla noia, divertirsi.
Ingresso: 3 €.

4 – Palazzina Marfisa d’Este

Corso Giovecca, 170, nel centro della città
Apertura dal martedì alla domenica 9:30 – 13:00 / 15:00 – 18:00.
Il palazzo risale al secolo XVI, la sua costruzione fu commissionata dal figlio di Alfonso I e Lucrezia Borgia e venne, infine, ereditato dalla principessa Marfisa d’Este. La residenza è aperta al pubblico e il suo grande parco ospita concerti ed eventi durante il periodo estivo.
Ingresso: 4 €; ingresso gratuito per i ragazzi sotto i 18 anni.

5 – Museo della Cattedrale

Ex Chiesa di San Romano, Via San Romano, centro
Apertura dal martedì alla domenica 9:30 – 13:00 / 15:00 – 18:00. Questa piccola Chiesa sconsacrata è stata trasformata nel Museo del Duomo. Contiene al suo interno una parte dei tesori nascosti della Cattedrale, tra cui alcune opera del Cosmè-Tura, manoscritti degli Illuminati, dipinti ed altre opere d’arte.
Ingresso: 6 €; ingresso gratuito per i ragazzi sotto i 18 anni.

6 – Abbazia di Pomposa

Pomposa – SS 309 Romea
L’abbazia romanica di Pomposa risale al VI sec. d.C. È storicamente importante perché sede di una delle più grandi biblioteche medievali, ed anche per avere ospitato Guido d’Arezzo, inventore della moderna notazione musicale.
L’edificio è interamente visitabile (a parte il campanile che rimane chiuso per alcuni mesi dell’anno), così come l’area circostante ad esso.
Vedere l’abbazia è un’ottima scusa per fare una gita nei paesini della zona e anche per comprare qualche zucca alle bancarelle.
Ingresso: ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese; entrata libera in chiesa la domenica e durante le festività; ingresso gratuito fino ai 17 anni; per visitare l’intera struttura 3 €.

7 – Castello di Mesola

Mesola, Piazza Santo Spirito
Apertura dalla seconda metà di marzo, dal martedì alla domenica: 9:30 – 12:30 / 14:30 – 17:30.
Da aprile ad ottobre, dal martedì alla domenica 9:30 – 12:30 / 15:00 – 18:00.
Questo imponente castello fu costruito per volere di uno degli ultimi duchi d’Este ed era adibito a residenza durante la stagione di caccia. Oggi ospita una biblioteca, un archivio storico e il Museo del Cervo e del Bosco della Mesola. Attorno al maniero ci sono bar e negozietti in cui è possibile fermarsi e, in primavera, si tiene la fiera dell’asparago, tipica coltura della zona.
Ingresso: 4 €; bambini ed anziani 2.50 €.

8 – Delizia del Belriguardo

Voghiera, Strada Provinciale, 274
Apertura dal venerdi alla domenica 9:30 – 12:00 / 15:30 – 19:00.
La Delizia del Belriguardo è stata la prima residenza costruita fuori dalle mura cittadine nel 1435 ed era anche considerata la più lussuosa. Oggi, purtroppo, è visitabile solo in parte poiché è andata distrutta nei secoli; è sede del museo civico ed ospita diverse mostre. La tenuta si anima durante il mese di agosto perché ospita la fiera dell’aglio di Voghiera, evento molto suggestivo.
Ingresso: 5 €, 2 € sotto i 18 anni.

9 – Delizia Estense del Verginese

Gambulaga, Via del Verginese
Apertura sabato e festivi 10:00 – 12.30 / 15:00 – 18:00 (nov. – mar.); sabato e festivi 10:00 – 12. 30 / 15.30 – 19:00 (aprile – ott.).
Tel: 0532 323258, 335 236673
L’architetto Girolamo da Carpi ricavò questo delizioso palazzo (il favorito dall’ultima moglie del duca Alfonso) da una fattoria precedentemente esistente. La sua location originaria era sull’argine di un antico corso del fiume Po che ora non esiste più.
Ingresso: 3 €; dai 6 ai 12 anni e dai 65 anni in su 2 €; ingresso libero da 0 a 6 anni.

Casone Serilla Museo delle Valli10 – Bosco della Mesola – il Delta del Po

Bosco Mesola, Via dei Frassini, 24. www.parcodeltapo.it
Apertura da marzo a ottobre il martedì, venerdì, sabato e festivi dalle 9:00 fino a un’ora prima del tramonto.
Questo bosco si è formato naturalmente sul litorale tra i sec. XII e XV e, nel XVI, venne adibito a riserva di caccia della famiglia estense. Purtroppo le opere di bonifica e le calamità naturali hanno danneggiato gran parte della foresta; gli ettari rimasti intatti sono divenuti riserva naturale.
I visitatori possono percorrere in bicicletta, o a bordo di mezzi ecologici, specifici sentieri (non tutto il bosco è aperto al pubblico) da cui è possibile avvistare cervi, uccelli e rettili. Si possono inoltre fare visite guidate dell’area. Potete trovare informazioni sul bosco nelle nostre newsletters e sul sito che vi abbiamo indicato. Ingresso: 1 €; ingresso gratuito per i bambini al di sotto dei 6 anni.